Richiedi Supporto

Sei gia un nostro cliente e hai bisogno di aiuto?
Compila il form. Ti risponderemo al più presto.







Richiedi una Visita

Vuoi richiedere una visita?
Compila il form. Ti risponderemo al più presto.





L’orecchio fischia?
Potrebbe essere colpa del telefonino

L`uso regolare del cellulare potrebbe incrementare la presenza dei fastidiosi sibili e ronzii tipici degli acufeni, disturbi uditivi che colpiscono dal 10% al 14% della popolazione. Uno studio austriaco, che ha esaminato 100 soggetti affetti dagli insopportabili fischi e 100 persone sane, stima che chi utilizza il telefonino anche solo per 10 minuti al giorno ha un rischio maggiore del 70%. Con 160 ore totali di conversazioni, la possibilità si alza del 60%. La spiegazione del fenomeno offerta dai ricercatori della Medical University di Vienna sulla rivista Occupational and Environmental Medicine non è però ancora del tutto chiara. Infatti, tra coloro che avevano fatto più di 4000 chiamate il rischio era meno elevato rispetto a chi restava sotto la stessa soglia di telefonate.

Due le possibilità più accreditate: la postura a cui si è costretti mentre si sta al telefono potrebbe influenzare il flusso di sangue soltanto da una parte della testa. Altra ipotesi, ancora da verificare, mette sotto accusa i campi elettromagnetici. La coclea, l`organo interno dell`orecchio che traduce i suoni in impulsi elettrici, sarebbe più sensibile alle onde radio emesse dagli apparecchi portatili, inducendo il disturbo.

Archivio news